Andare altrove

Andare altrove Quando si viaggia rifiutando lofferta dei villaggi turistici uguali dappertutto la curiosit del vedere e del vivere esperienze e contesti diversi da quelli di partenza d origine ad una variegata gamm

  • Title: Andare altrove
  • Author: Cristina Balma Tivola
  • ISBN:
  • Page: 172
  • Format: Formato Kindle
  • Quando si viaggia rifiutando lofferta dei villaggi turistici uguali dappertutto, la curiosit del vedere e del vivere esperienze e contesti diversi da quelli di partenza d origine ad una variegata gamma di situazioni, sensazioni e pensieri la resistenza e la creativit che emergono in noi al momento del bisogno quasi sorprendendoci, la solitudine cos come lintensa solidariet con compagni casuali e sconosciuti di percorso, lo straniamento eppure, al contempo, la percezione di luoghi ignoti come casa.Quando vado altrove, con zaino e scarponcini, senza sapere bene dove dormir, cosa manger, chi incontrer, come si svolger la mia giornata e cosa mi porter, sono veramente felice.Quando vado altrove come se i pezzi faticosi di me, che hanno origine nel mio passato e condizionano il mio futuro quando sono ferma, si dissolvessero magicamente.

    • ✓ Andare altrove || ↠ PDF Download by Ö Cristina Balma Tivola
      172 Cristina Balma Tivola
    • thumbnail Title: ✓ Andare altrove || ↠ PDF Download by Ö Cristina Balma Tivola
      Posted by:Cristina Balma Tivola
      Published :2019-05-17T18:20:48+00:00

    About “Cristina Balma Tivola

    • Cristina Balma Tivola

      Cristina Balma Tivola Is a well-known author, some of his books are a fascination for readers like in the Andare altrove book, this is one of the most wanted Cristina Balma Tivola author readers around the world.

    603 thoughts on “Andare altrove

    • Mi ha fatto venire tanta voglia di viaggiare con particolare attenzione ai rapporti umani da scoprire in loco ed alle condivisioni delle proprie reciproche esperienze. I miei viaggi sono di solito orientati alla scoperta più che altro dei luoghi e delle culture locali, un pó meno a quella delle esperienze personali di chi vive quei luoghi ogni giorno. Bello. Quasi quasi prendo un treno e vado


    • Ho trovato lo stile di scrittura molto buono. E' un diario di viaggio "minimo", ricco di suggestioni per lo più suggerite dalla sensibilità dell'autrice, che riesce a intrattenere il lettore con considerazioni intelligenti e curiose. Lettura scorrevole e non impegnativa, piacerà soprattutto a chi ama la penisola iberica, in cui è in gran parte ambientato.


    • e l'autrice ce lo mostra attraverso le sue esperienze, innanzitutto esperienze di vita. Al centro le storie e gli incontri, più che i monumenti e i musei (che comunque non mancano). Il viaggio di "Andare altrove" è quello che, parafrasando Cristina, ci scinde a metà, e permette a una parte di noi di essere altro senza perdere di vista il resto.E si ride!


    • Un diario di viaggio fatto da una prospettiva per me inusuale, quella del couchsurfing, ma che mi ha incuriosito tantissimo. Cristina non è una turista ma una viaggiatrice curiosa e affamata di nuovi incontri, aperta alle esperienze e ad incrementare la conoscenza. Consiglio vivamente questa raccolta di racconti piacevoli e divertenti


    • Un viaggio per le strade d'Europa, attraverso le vite della gente, la storia, l'arte e le profonde riflessioni dell'autrice. Malinconico e divertente, un percorso dell'anima con gli occhi e il cuore aperti per far entrare scorci di altre esistenze. Un bellissimo viaggio tra malegria e cartoline di paesaggi umani ed urbani.


    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *